Workshop di Fotografia Stenopeica

PER FARE UNA FOTOGRAFIA NON SERVE PER FORZA UNA MACCHINA FOTOGRAFICA

In questo workshop indagheremo partendo dai fondamenti teorici
di base ed arriveremo a fare esperienza concreta della pratica stenopeica.
Esistono in commercio alcune macchine stenopeiche, ma, l’autocostruzione della macchina, instaura
la possibilità di un contatto più profondo con il mezzo ed elimina ogni limite attribuibile
agli apparecchi precostruiti.
Non servono lenti, soltanto un piccolo foro di spillo sarà necessario per convogliare la luce e
trasportarla all’interno della scatola creando un’immagine.
Le foto ottenute con una pinhole camera possiedono delle caratteristiche peculiari che
possono essere sfruttate, anche esasperandole, a fini artistici. Questa tecnica cambia il nostro
concetto di tempo fotografico sfuggendo all’idea di scatto, crea immagini in cui ogni elemento
impressionato è a fuoco e sconvolge quindi anche la nostra abituale visione dello spazio.

ISCRIVITI AL WORKSHOP

Programma della giornata:

Sabato mattina: (9.30 – 13-30) Il Workshop si aprirà con una parte teorica e storica che approfondirà le possibilità tecniche e artistiche che la fotografia stenopeica permette, a cui farà seguito fase pratica di sperimentazione della teoria.
Verrà anche individuato, se non già preesistente, un luogo da rendere buio per creare insieme
una semplice camera oscura dove poter sviluppare le immagini realizzate e verranno creati gli
acidi di sviluppo e fissaggio della carta.

Sabato pomeriggio: (14.30-18.30) Ogni studente porterà la scatola che intende trasformare in macchina fotografica. Una volta pronto l’apparecchio sarà caricato con carta fotografica.
Verranno approfondite le regole tecniche di base per calcolare i tempi di esposizione e il metodo di costruzione della macchina-scatola fotografica.
Quando tutte le scatole saranno pronte ogni partecipante con la propria macchina stenopeica uscirà all’aperto per provare a scattare delle immagini con la luce solare; le immagini prodotte saranno immediatamente sviluppate nella piccola camera oscura predisposta per il workshop, in questo modo, sarà possibile anche far pratica dello sviluppo della carta fotografica in cameraoscura.

Domenica Mattina (9.30-13.30) Sfruttando la luce del mattino ogni partecipante potrà continuare a scattare immagini e a svilupparle per comprendere meglio il funzionamento della propria scatola. Volendo, si potrà individuare insieme un tema-guida in funzione del quale realizzare le immagini e ci si potrà dedicare, se lo si desidera, alla creazione di macchine con funzioni particolari.

Domenica Pomeriggio (14.30-18.30) Chi vuole potrà continuare a scattare con la propria scatola. Inoltre ogni studente costruirà una macchina fotografica in cartone che funzionerà con un semplice rullino 35 mm per poter così continuare a sperimentare questa tecnica anche in seguito, senza per forza avere la necessità di una camera oscura. Verrà consegnato ad ogni studente un kit per la costruzione di una “Dippold Pinhole Camera”. Gli studenti saranno seguiti nella costruzione e decorazione della macchina, nella creazione del foro stenopeico e del sistema per riavvolgere il rullino. Completata la macchina si potrà andare insieme a scattare foto, per provare l’apparecchio e comprendere i tempi di esposizione. In seguito, ogni studente potrà portare a sviluppare il proprio rullino in un qualsiasi laboratorio fotografico.

Materiale richiesto: Una o più scatole; taglierini ; nastro isolante nero.

Materiali forniti: Un rullino 35 mm; carta fotografica; acidi fotografici; ; cartoncino nero; vernice nera; lamierini; spilli; elastici; carta abrasiva; Dippold Pinhole Camera Kit.

 

ISCRIVITI AL WORKSHOP

Comments

comments